REACT

artprice

Y. H. Peréz, Fabrizio Del Moro

Dal 5 al 19 agosto 2012

si svolge a Barga la doppia personale degli artisti: Yonel Hidalgo Peréz e Fabrizio Del Moro,

organizzata dal Comune di Barga in collaborazione con REACT.


Yonel Hidalgo Peréz

Yonel Hidalgo Peréz è nato a Las Tunas, Cuba, nel 1970. Diplomato come maestro di pittura e disegno nel 1989 presso l’Academia de Arte “Vicentina de la Torre” di Camagüey, ha insegnato in questo stesso istituto per alcuni anni. E’ stato disegnatore grafico per il Dipartimento di Stampa della Direzione Provinciale di Cultura di Camagüey, scenografo per la Compañia de Ballet di Camagüey e curatore della Galeria Guaimaro.

Nel 1994 ha esposto per la prima volta alla Bienal de La Habana, ripresentandosi alla VII edizione della Biennale  nell’ambito di El Ultimo Dibujo del Siglo, mostra di cento disegni di artisti internazionali, organizzata dall’Ass. Culturale Zerynthia di Roma. Dal 2003 Hidalgo vive in Italia. Nel paese di adozione ha privilegiato la partecipazione a progetti espositivi non convenzionali (Biblioteca Labronica “F.D. Guerrazzi” di Livorno, Istituto Superiore Antincendi di Roma, Officina Giovani – Ex Macelli di Prato), invitato da musei (Museo Pecci di Prato, Palazzo Lucarini a Trevi, Palazzo Collicola di Spoleto, Museo Laboratorio Ex-Manifattura Tabacchi di Città Sant’Angelo) o fondazioni culturali.

Collabora con l’Associazione culturale Artwo nell’ideazione di oggetti di design prodotti all’interno della Casa Circondariale di Rebibbia. E’ docente di pittura presso la Fondazione Culturale d’Arte Trossi Uberti di Livorno.

“Elaboro le idee per le mie creazioni partendo da alcune riflessioni sulla relazione che l’Uomo contemporaneo stabilisce con il proprio contesto. I disegni lo ritraggono nella sua convivenza con le cose; in un’ibridazione immaginaria che sintetizza, attraverso il simbolico, un bagaglio di esperienze e credenze vincolate all’uso di quell’oggetto specifico, scelto a protagonista dell’opera. I disegni sono stati, e continuano ad essere tutt’oggi, la prima tappa di un processo di rielaborazione dove l’oggetto ritorna con la sua stessa fisicità; ciò apporta al mio lavoro una proliferazione di nuovi significati generati dalla differente qualità dei materiali che lo costituiscono.”

Fabrizio Del Moro

Fabrizio Del Moro è nato a Livorno il 21 Marzo 1978, da sempre orientato verso le arti visuali, la sua prima esposizione pubblica è del 1998, si diploma all’ Accademia di belle Arti di Firenze nel 2004.

Ha esposto in mostre personali e collettive a livello nazionale con all’attivo diverse esperienze di insegnamento in scuole pubbliche e private, le sue discipline variano dal disegno a china, da sempre un filo conduttore del suo lavoro, alla pittura sperimentale, oltre ad altre esperienze nel campo dell’ incisione, litografia, serigrafia, fotografia digitale e computer-grafica.

il mio lavoro si propone di indagare in varie discipline e tematiche, mi occupo del rapporto tra l’uomo e il suo immaginario, nelle mie opere ci sono variazioni di tema dal grottesco di scene di genere che prendono ispirazione da mitologie e illustrazioni storiche a motivi astratti e paesaggi mentali neoromantici,nei quali gli elementi si fondono con l’atmosfera, disintegrandosi nell’ambiente in un gioco di movimenti evanescenti e giochi luminosi.

Lascia un Commento

Autenticarsi per lasciare un commento.